La prima fiera di promozione della filiera del grano duro siciliano

 A Palermo il 15 e 16 Dicembre 2018

Evento finanziato a valere dell’ Avviso pubblico per l’acquisizione di proposte progettuali promozionali finalizzate alla realizzazione di iniziative di sostegno e sviluppo dei sistemi produttivi regionali per l’anno 2018

Il mito di Cerere

II mito racconta che la bella Persefone, figlia di Zeus e della dea Demetra (o Cerere), fu rapita fanciulla mentre passeggiava sul lago di Pergusa da Ade, fratello di Zeus, che la portò con sé agli inferi.

Così Demetra, in preda alla disperazione, entrò nella terra per andare alla ricerca della figlia e durante nove giorni di ricerca, per il dolore, non fece germinare alcun seme sulla terra. Zeus mosso a compassione mandò Ermès, messaggero degli dei, a convincere Ade a lasciar andare la fanciulla.

Ade acconsentì; ad un patto però: Persefone sarebbe potuta rimanere con la madre Demetra solo durante la primavera e l’estate per ritornare da lui negli inferi in autunno e in inverno.
Così il grano germina in primavera proprio per la gioia di Demetra che ha riavuto al fianco la figlia.

Da allora il grano maturo è rappresentato da Demetra, mentre quello appena cresciuto verde è rappresentato da Persefone. Demetra fu adottata dai romani con il nome di Cerere, da cui il nome di cereali.